Kilos-620x347

Kilos, l’abbigliamento si vende a peso

da: Pronews.it

Kilos-620x347Un’idea lasciata decantare qualche anno, in attesa del giusto mood. Molti viaggi tra Spagna, Stati Uniti, Belgio e poi ancora Parigi e Berlino per cogliere spunti e lasciarsi ispirare. Fino a quando l’11 novembre scorso Guido e Asia, due giovani pieni di energie e di determinazione, torinese lui, polacca lei, hanno inaugurato “Kilos”, uno store di abbigliamento a peso, a Torino, nel vivace quartiere Vanchiglia.

Avevamo in mente qualcosa di diverso”, racconta Asia. “In Italia esisteva il sistema del conto vendita o la vendita di usato di marca a prezzi elevati. Nei mercatini dell’usato si trova prevalentemente merce italiana e il prezzo è dettato da chi vende o da chi porta la merce. Noi, invece, abbiamo voluto aprirci e attingere al mercato iglese, tedesco, americano. E in più abbiamo introdotto questa soluzione della vendita al chilo. Ci sta a cuore , infatti, la questione ecologica del riciclo e quella di dare la possibilità a chiunque, in un momento difficile per la crisi, di togliersi uno sfizio spendendo pochi euro”. Del gusto per il green è prova la scelta dei materiali: tutto legno e materie naturali, pedane riutilizzate, scritte fatte a mano.

Un ambiente originale e curato, con dettagli di arredo scovati nei mercatini rionali, come una vecchia bilancia, un appendiabiti antico, un manichino un po’ smorfioso. Tra gli scaffali o appesi alle grucce si trovano abiti per uomo e per donna,  qualche capo per bambini, accessori e bigiotteria. La merce è pari al nuovo oppure fine serie nuova. Gli stili sono  classico, trendy e vintage.  “Abbiamo capi per tutti i gusti: un punk può scovare qualcosa di sfizioso, magari la nonnina novantenne un cappotto, la ragazza alla moda una gonna griffata. Lo spirito è quello di una caccia al tesoro”. E poi c’è un particolare curioso: la bilancia per il controllo autonomo del prezzo. Il cartellino orienta il cliente con una stima del peso, ma ciascuno può pesare il capo che gli interessa e calcolarne il prezzo. Ma quanto si riesce a far stare in un chilo? Di solito da 4 a 6 capi, considerato che una maglietta pesa circa 2 etti, un maglione il doppio, un foulard 40 grammi. E non è obbligatorio acquistare un chilo di merce.

Una bella sfida e tanto da fare per Guido e Asia. Nessun rimpianto per i loro lavori precedenti – ex commerciale lui, addetta alla logistica e customer service lei – e voglia di guardare al futuro. Se poi, oltre al sodalizio professionale, si può contare anche su una storia d’amore ad unirli, ancora meglio.
Per cominciare a dare un’occhiata: https://www.facebook.com/pages/KILOS-abbigliamento-a-peso/409439009185564b